Unterwegs

In cammino

    Annunci

Ci sarebbe da dire

Posted by Anna Maria Curci su settembre 19, 2018

 

Ci sarebbe da dire

 

Ci sarebbe da dire, tu scrivevi,
e già l’annuncio ingalluzziva i cuori.

Ci sarebbe da dire, e pregustare
la rivalsa era gioia dell’attesa.

Ci sarebbe da dire, a rimbombare
si apprestava la fiera di allusioni.

Ci sarebbe da dire, e trascorreva
sazia la vita del fondo perduto.

 

Anna Maria Curci
19 settembre 2018

Annunci

Posted in Anna Maria Curci, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Clemens Brentano, Canto notturno della filatrice

Posted by Anna Maria Curci su settembre 9, 2018

Canto notturno della filatrice

Forse tanti anni orsono
Cantava l’usignolo,
Era dolce quel suono,
Quando insieme eravamo.

Io canto e non so piangere,
E filo così sola
Il filo chiaro e puro,
Finché splende la luna.

Quando stavamo insieme,
Cantava l’usignolo,
Ricorda ora a me il suo suono,
Che via da me sei andato.

A ogni brillar di luna,
A te penso soltanto,
Il cuore mio è chiaro e puro,
Che Dio voglia riunirci.

Da che via da me sei andato,
Senza sosta canta l’usignolo,
Penso, ascoltando il suo suono,
A quando insieme eravamo.

Che Dio voglia riunirci,
Qui filo così sola,
Splende la luna chiara e pura,
Io canto e vorrei piangere!

 

Clemens Brentano, nato il 9 settembre 1778
(traduzione di Anna Maria Curci)

 

Der Spinnerin Nachtlied

Es sang vor langen Jahren
Wohl auch die Nachtigall,
Das war wohl süßer Schall,
Da wir zusammen waren.

Ich sing und kann nicht weinen,
Und spinne so allein
Den Faden klar und rein,
So lang der Mond wird scheinen.

Da wir zusammen waren,
Da sang die Nachtigall,
Nun mahnet mich ihr Schall,
Daß du von mir gefahren.

So oft der Mond mag scheinen,
Gedenk ich dein allein,
Mein Herz ist klar und rein,
Gott wolle uns vereinen.

Seit du von mir gefahren,
Singt stets die Nachtigall,
Ich denk bei ihrem Schall,
Wie wir zusammen waren.

Gott wolle uns vereinen,
Hier spinn ich so allein,
Der Mond scheint klar und rein,
Ich sing und möchte weinen!

Posted in Anna Maria Curci, Anniversari, Lieder, Poesia, Tradurre poesia, Traduzioni | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

8 settembre 1943

Posted by Anna Maria Curci su settembre 8, 2018

Pignola, veduta aerea

8 settembre 1943

 

Mi hai raccontato tante volte, madre,
del giorno e delle corse
dalla casa al rifugio,
al tuo paese, tra i monti,
era già freddo.

Non avevi prescienza e nel tuo cuore
di ragazza, che serbi,
chissà cosa balzava col terrore.

Per questo oggi ti chiedo
e risposta m’è dono
il cuore del pensiero
e nell’idioma che tu prima mi hai insegnato
lo chiamo donna, «pensée».

 

Anna Maria Curci
8 settembre 2018

[il racconto di quel giorno a Pignola, in provincia di Potenza, è su Poetarum Silva, qui]

Posted in Anna Maria Curci, Anniversari, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Anna a Sant’Anna

Posted by Anna Maria Curci su agosto 12, 2018

Targa in Piazza Anna Pardini, Sant’Anna di Stazzema

 

Anna a Sant’Anna

(Sant’Anna di Stazzema, 12 agosto 1944)

Son morta a venti giorni.
Chi mi uccise urla ancora.
Voi che vivete ignari
non mi dimenticate.

 

Anna Maria Curci
12 agosto 2018

Posted in Anna Maria Curci, Anniversari, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , , , , | 4 Comments »

Potessi ripiegare i giorni addietro

Posted by Anna Maria Curci su agosto 3, 2018

Luigi Simonetta, Matriarche blu

Potessi ripiegare i giorni addietro,
al mio passato si affiancherebbe morte
con il volto scoperto, compagno di piccozza
e di sentiero. Con altro riso m’incamminerei.

 

Anna Maria Curci

Posted in Anna Maria Curci, Luigi Simonetta, Poesia | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

A Primo e a Tonino

Posted by Anna Maria Curci su luglio 30, 2018

CLV (a Primo e a Tonino)

Che sia ciascuno persona di pace,
non in pace. Nelle vostre parole
luce che sa del buio e dell’orrore,
mantello di serena irrequietezza.

Anna Maria Curci
18 luglio 2018

Posted in Anna Maria Curci, Elfsilber, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , , , | 6 Comments »

Il genio blu….

Posted by Anna Maria Curci su luglio 29, 2018

©Luigi Simonetta, Drammatico mendicante

CXLIX

Il genio blu di un mondo sinistrato
sorride triste, fa il clown in disarmo.
Fa cenno che m’accosti e sull’orecchio
soffoca scatarrando il suo segreto.

 

Anna Maria Curci

Posted in Anna Maria Curci, Elfsilber, Luigi Simonetta, Poesia | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Kurd Adler, Contemplare

Posted by Anna Maria Curci su luglio 6, 2018

Il 6 luglio del 1916 moriva sul fronte occidentale Kurd Adler. Per ricordarlo propongo qui la mia traduzione di “Betrachten”, “Contemplare”.

 

CONTEMPLARE

Su per i monti in alto stiamo in agguato
E vediamo Germania a sinistra e Francia a destra;
e dappertutto è terra grande silenziosa
con selve soffici e villaggi oscurati.
Sprofondati in trincea siamo come animali
che interrano il bottino. Le bocche nerazzurre
dell’artiglieria spalancano lo sguardo spento e fisso.
È tanto ignara la parvenza di ogni cosa,
che solo il suono tondo e cupo all’altro capo
ci fa pensare amaramente che siamo distruttori.
Alto si leva un sentimento
di quell’amore al canto silenzioso,
al mattino di festa e a Sebastian Bach.
Un attimo! Ed è già tutto grigio.
Cinque uomini si affannano invasati attorno a un cannone.
Io penso sorridendo all’entusiasmo
dei giornali del mattino, che non più leggiamo.

Kurd Adler
(traduzione di Anna Maria Curci)

BETRACHTEN

Ganz lauernd stehen wir auf hohem Berg
Und sehen Deutschland links und Frankreich rechts;
und überall ist großes stilles Land
mit weichen Wäldern und verblinkten Dörfern.
Tief eingegraben sind wir wie die Tiere,
die Beute bergen. Der Geschütze
blauschwarze Mäuler glotzen stumpf und stier.
So ahnungslos ist aller Dinge Schein,
daß erst der runde, dumpfe Schall von drüben
uns bitter denken läßt, daß wir Zerstörer sind.
Hoch hebt sich ein Gefühl
von jener Liebe zu dem stillen Lied,
dem Sonntagmorgen und Sebastian Bach.
Ein Augenblick! Und schon ist alles grau.
Fünf Männer rennen wild um ein Geschütz,
Ich denke lächelnd der Begeisterung
der Morgenblätter, die wir nicht mehr lesen.

Da: 1914 – 1918, Eine Anthologie, Verlag der Wochenschrift Die Aktion (Franz Pfemfert), Berlin-Wilmersdorf, 1916, p. 10

Posted in Anna Maria Curci, Anniversari, Poesia, storia, Tradurre poesia, Traduzioni | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Submersa

Posted by Anna Maria Curci su luglio 1, 2018

Marcello Cammi, Mare di Bordighera, 1977

Submersa

Subumana subentra suburra

subissa
subappalta
subordina

Sublitorale subisce subacqueo subisso

sub judice
subliminale
subornazione

Anna Maria Curci
1° luglio 2018

Posted in Anna Maria Curci, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Penisolamenti

Posted by Anna Maria Curci su giugno 24, 2018

 

Avi e figli e nipoti
travolge stolto scempio:
inghiottono il passato
annegano il futuro

Penisolamento 
—-(farsa dello stivale in due quartine)

 

A dispensare fole al Bel Paese
tocchi di malepeggio a cacio e caso
si è aperta sagra di urlatori di pancia
charcutier di rigaglie manovrate.

Indicono tornei di nerboruta
mediocriolipolisi nelle piazze:
i più splendidi nel penisolarsi
potranno a testa vuota appisolarsi.

 

Anna Maria Curci

23-24 giugno 2018

Posted in Anna Maria Curci, Poesia, storia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »