Unterwegs

In cammino

Haiku scuri

Posted by Anna Maria Curci su febbraio 9, 2015

Luigi Simonetta, dal ciclo "Discariche"

Luigi Simonetta, dal ciclo “Discariche”

Haiku scuri

 

I

Su opposta riva

altri baratri sono

Ignoti e oscuri.

II

Una parola

è guscio o piaga aperta.

Estraneità.

III

Sazia di chiodi,

sta china sul deschetto.

Risuolature.

IV

Da me ti aspetti

le verità nascoste.

Prova a scavare.

V

I congiurati

nella sala da tè.

Fronda alla moda.

VI

Dinanzi al bivio.

Indugiare nel mondo.

O ritirarsi.

VII

Non lapsus linguae,

ma sociali evasioni

maleodoranti.

VIII

Avanza, eppure,

il tempo sbrindellato

senza scossoni.

IX

Correggi, glossa,

cancella, disincaglia.

Senza illusioni.

X

Dentro lo strazio

si tramuta il delirio.

In riflessione.

XI

Prevale il sonno

e si ingarbuglia il senso.

Resa o ristoro?

XII

Silenzi e dita

che sdegnano risposte.

Saracinesche.

XIII

Impercepito

l’uomo di carta avanza.

Sfilaccia nebbia.

XV

Si posa adesso

la rabbia soffocata.

Non l’amarezza.

XVI

Furto con scasso

due lame e un grimaldello

lasciano il segno.

XVII

Svariate eclissi

puntellano quel cielo

ch’era stellato.

XVIII

Debito e colpa.

Tutte le mie pendenze

son dentro “Schuld”.

______

Anna Maria Curci

26 luglio 2014 – 9 febbraio 2015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: